FAVARA


“Ci sono betulle che di notte levano le loro radici,
e tu non crederesti mai
che di notte gli alberi camminano
o diventano sogni.

Alda Merini

LE PRIME LUCI DI CASA
Senza scopo, se non guardare quelle mura e quei balconi, senza che nessun altro guardi te.. nessuno fatta eccezione per un gatto mattiniero affacciato tra le sbarre di un terrazzino.
Senza meta, lasciarsi guidare dalla luce che entra nelle vie, come un Fontana impazzito che taglia le tele di Giotto.
Senza sonno, perché l’occasione permette di sognare pur senza dormire, anzi tenendo gli occhi bene aperti per non lasciarsi sfuggire quel fiore, che cresce nel cemento e che non avevo mai notato…


Location

Favara, AG


Musica

Paolo Fresu – Apnea